domenica, ottobre 21, 2007
Popolo bue
Sono imbarazzato per la manifestazione di ieri della sinistra radicale, cosiddetta, in realtà da quelli che ho conosciuto non sono nè di sinistra nè radicali, ma vabbè. Imbarazzato per loro. Uno schieramento che si regge ancora su logiche novecentesche di centralismo democratico, in cui il leader detta la linea, non solo senza alcuna democrazia interna, ma assolutamente senza che la base possa decidere alcunché nei poteri locali e nazionali, un tale schieramento che attira così tanta gente in piazza è simbolo che in Italia, com’è stato anche dimostrato dall’ultimo plebiscito delle primarie, sono in aumento le masse di buoi, mediaticamente e partiticamente dirette. E’ un amara constatazione che faccio, avendo fatto parte, ovviamente sulle mie consuete posizioni da anarchico, di frontiera, per un periodo, alla medesima sinistra radicale. In questo periodo ho però constatato che la sporcizia e lo squallore di cui accusano gli altri, li investe in pieno. Ho visto giochi e mezzucci pseudo-politici per spartirsi un pezzetto di pane di potere locale che non avete idea. Soprattutto ho visto comandare quelli che hanno la tessera del PCI da quarant’anni, vecchi ruderi, ma col loro bel seguito di altrettanti pensionati, com’era visibile in piazza del resto, dato che dalle foto è chiaro che è stata una manifestazione di vecchietti organizzati, altro che giovani precari. Ma soprattutto, con che diritto questo popolo bue va a chiedere il rispetto del programma di governo se i loro rappresentanti di partito sono stati messi, dai loro stessi partiti, in posti dove contano meno di zero: Bertinotti a fare il cerimoniere alla Camera, Bianchi a fare l’innocuo tecnico, Ferrero a ministro della carità sociale? Con tutti i voti che hanno preso qualcosa in più si poteva tirare fuori, o no? Gli unici furbi sono stati i Verdi, infatti ieri non hanno aderito. Ormai il rosso è simbolo infatti solo di fallimento. Le masse se la dovrebbero prendere coi loro dirigenti, non con Montezemolo, che il suo lavoro almeno lo fa bene. Ma non penso che ci arrivino, poverine… E io che nel 2006 barrai il simbolo di Rifondazione Comunista, mai voto più fu più sprecato. Infine la ciliegina sulla torta, marcia: c’è l’unico leader moderno che hanno, più o meno giovane, che ha dimostrato di saper governare, l’unico fra tutti loro, cioè Nicky Vendola, ad essere proposto per leader per la fantascientifica Cosa Rossa, e il buon Giordano, da bravo partigiano ligure che fuma toscani, che fa, gli dice che sta bene dove sta? Ma questa non è sinistra, questa è archeo-sinistra.
 
- posted by Lucio at 11:28 | View blog reactions


5 Comments:


At 21/10/07 12:18, Blogger Marco 

Grande, Grande, Grande Lucio!!

1abbraccio, caro compagno democratico!!!

At 21/10/07 13:25, Anonymous sonolaico 

se Rifondazione e il corteo di ieri ti fanno così schifo, non è obbligatorio votare per la sinistra.
Vorrei proprio sapere dove altro c'è questa democrazia, nelle scelte. Per caso alludevi alle primarie?
Perchè non mi sembra che un PD che ha messo le liste bloccate domenica scorsa e ha fatto correre Veltroni contro dei candidati di cartapesta sia molto democratico.

At 21/10/07 14:47, Blogger Lucio 

Big Marco: ciao grande, ma vi è arrivata la mail per iscrivervi al gruppo di yahoo? E se sì perchè non v'iscrivete? C'è anche da pianificare la prima manifestazione del PD contro Bassolino...

Sonolaico: ormai sinceramente questa sinistra radicale puzza di ipocrisia a morte. La lotta o si fa o non si fa, non si può fare a metà. Che direbbe il Che, eh, che direbbe di fronte a questi radicali in pantofole?

At 21/10/07 17:07, Blogger ladytux 

toh, un piddino candidato per adinolfi....
ladytux

At 21/10/07 17:44, Anonymous Rigitans' 

lucio, conosci la legge del meno peggio? immagino di no. se tu fossi stato parlamentare avresti fatto cadere il governo prodi perchè troppo borghese, dimenticando che dall'altra parte della barricata ci sono affamati berluscones(affamati di potere, autorità e caos, insieme!)

tra centrodestra e centrosinistra cos'è meglio? centrosinistra, se non si può scegliere altro. tra pd e sinistra cos 'è meglio? sinistra, se altro non c'è (di pietro?socialisti?radicali?)
certo, se poi avessi un alternativa reale e migliore...ma purtroppo ad oggi tocca accontentarsi, per non fare il gioco di chi si vuol combattere.

una volta i comunisti seguivano e adulavano stalin come emblema della nuova giusta società. oggi sappiamo che non è così. evitiamo da una parte di favorire il regime con la scusa di combatterlo e dall'altra rifugiarsi in contesti deleteri pensandoli come positivi.



Add to Technorati Favorites Locations of visitors to this page