giovedì, ottobre 18, 2007
Generazione U: epilogo e prologo
120 voti nel collegio Napoli-Ischia, di cui solo 70 nel seggio del mio paese, il doppio di quelli della seconda lista più votata. Me ne aspettavo qualcosa in più, e soprattutto avrei potuto fare di meglio, ma è andata bene così. In politica non è mai salutare fare il gioco dell'avrei voluto avrei potuto avrei dovuto. Per il futuro del coordinamento campano e del movimento nazionale io lo vedo così: dobbiamo essere la navicella pirata di questo PD, la sua spina nel fianco, la quinta colonna della questione morale. Saremo la loro coscienza, ogni schifezza sarà annotata e debitamente contestata. Senza mediazioni, senza tentennamenti, senza alcuno sconto per nessuno. Oltre a portare avanti in tutti i cambi possibili la questione generazionale, naturalmente. Carico di lavoro non da poco. Saremo la guardia contro la malapolitica. Chiamateci pure antipolitica nel caso, ma saremo il tarlo che tanto fa, che distrugge fin dalle fondamenta. Primo compito: far cadere sto governo inutile e parassitario e massimamanete stagnante, pensionare Prodi e soci, e far andare il partito nuovo al battesimo del fuoco già dalla primavera prossima. E' l'unica cosa buona che possiamo fare per il Paese.
 
- posted by Lucio at 09:41 | View blog reactions


2 Comments:


At 18/10/07 16:27, Blogger Clark Kent 

bravo non era facile .....hai letto il post sul mio sito?
cordialmente
clark

At 18/10/07 17:50, Blogger Lucio 

Quale dei cinque?



Add to Technorati Favorites Locations of visitors to this page