domenica, luglio 01, 2007
Di porte e di chiavi
"Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarea di Filippo, chiese ai suoi discepoli: "La gente chi dice che sia il Figlio del'uomo?". Risposero: "Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti". Disse loro: "Voi chi dite che io sia?". Rispose Simon Pietro: "Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente". E Gesù: "Beato te, Simone figlio di Giona, perchè nè la carne nè il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli". Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo". (Mt. 16, 13-20).

Mi diceva un'amica, una cara, sincera amica, che tra una maialata e l'altra queste chiavi la Chiesa se le ha proprio perse. Non c'è alcun dubbio a riguardo, in cielo e in terra. Perciò mi sa che la porta è rimasta chiusa, con noi chiusi fuori. Tocca scavalcare se vogliamo entrare, trovare scorciatoie, altre viuzze laterali, nascoste spesso, dato che quella principale ormai conduce solo in un vicolo cieco.
 
- posted by Lucio at 10:06 | View blog reactions


1 Comments:


At 23/11/09 18:39, Blogger Mariano 

La porta è sempre aperta...!



Add to Technorati Favorites Locations of visitors to this page