giovedì, maggio 31, 2007
Redde Rationem
Da domani, se i tecnici fanno funzionare tutto, si conteranno quante sono le teste libere e consapevoli in Kilombo e quante quelle schiave della propria stupidità, odio, ignoranza, chiamatela come vi pare. Le motivazioni che mi hanno spinto a comportarmi così, oltre a quelle già chiaramente esposte e note, sono le seguenti: in questo Paese, e un po' in tutti gli altri, chiunque abbia una briciola di potere in mano, democraticamente o meno assegnatogli, anzi più democraticamente assegnatogli peggio è, lo usa per massacrare il prossimo, dal postino che ti mette fretta da dietro allo sportello ai nostri augusti amministratori comunali, ministri e capitalisti vari, al professore universitario che manco ti fa sedere e già ti boccia, all'assemblea curiale di mantelle porpora che fanno permanere sto medesimo Paese in un voluto e ricercato Medioevo, o forse peggio, un Medioevo di insignificanza. Si chiami questo massacro stagnazione, malafede, ignoranza causata da mancanza di cultura e di minime capacità analitico-critiche, odio viscerale, partitismo, non-curanza del proprio lavoro, fatto coi piedi, homo homini lupus, arricchimenti indebiti, missive inquisitoriali del tipo "il Grande Fratello ti guarda, ti giudica, rendegli conto", anche perchè da solo il Grande Fratello è troppo fesso per saper leggere, censure immotivate o motivate da pretesti burocratici, eccetera, eccetera. Questo massacro ha tanti nomi, e forse nessuno. Inoltre per lo più è perpetrato da personcine simpatiche e dalla paroline gentili e dalla maschera più o meno seria dietro cui si nascondono. Guardatevi dalle personcine gentili e buoniste... In questo caso inoltre non stiamo parlando di discorsi privi di qualsiasi attinenza con la nostra realtà come quelli dei politicanti o del telegiornale, ma di fatti vicini, vicinissimi. Da tutto ciò Kilombo doveva starne fuori, credevo di pensare che fosse la nostra isola in mezzo allo schifo, con la sua parte di scontri dialogosi, certo. Per tutti e tre i mesi mi sono accorto invece che l'isola ne è sommersa. Quanto mi sono scocciato di leggere messaggi e post dettati solamente dall'ostinata banalità del male (guarda caso scritto anch'esso su un burocrate) ho incominciato questa piccola faida, che adesso è al capolinea. Per rispetto proprio della votazione mi asterrò da altri post qui, così mi riposo pure, che scriverne uno al giorno è faticoso, ah se è faticoso. In ogni caso, comunque vada, ritengo assolto più che abbondantemente il mio mandato di redattore, e persino con tre mesi di anticipo, dato che mettervi davanti a questa misura delle persone vale più della luna.

P.S. Conoscendo i personaggi in questione, probabilmente i risultati saranno più truccati del reggiseno di Ladytux (ma tux de che poi...), ma ci prendiamo anche questo.

P.P.S. Se nelle parole ho commesso degli eccessi chiedo scusa. Anzi no. E' la realtà che è eccessiva.
 
- posted by Lucio at 11:19 | View blog reactions


10 Comments:


At 31/5/07 12:05, Anonymous luca 

Di tutto il tuo post, commento solo il tuo pps. No, tu sei eccessivo. E ti ci crogioli un po' troppo. Spesso fai ridere. Spesso sei arguto. Ma questa arguzia un po' snobistica e autolesionista rischia di diventare stitica. Ti sei presentato per fare il redattore? Assumitene le responsabilità. Tu sei là per garantire a noi il servizio di Kilombo. Gli insulti, le aggressioni verbali, i paradossi 'sessisti' sono questioni che si risolveranno forse con la crescita. Non hanno nulla a che vedere con la politica e con la società. Per me dovresti dimetterti dalla redazione e tornare bloggista semplice. Io sono contro la tua espulsione, sia chiaro. Ma sono anche diverso da te e distante da te. Solo in internet mi posso confrontare con il tuo pessimismo frustrato. Nella vita ho altri cazzi per la testa che dare retta alle tue fisime. Ma voterò contro la tua espulsione. L

At 31/5/07 12:09, Anonymous lenin1986 

indifferentemente da come andranno le votazioni, già essere arrivati a tanto è la dimostrazione che Kilombo ha un problema serio e cioè che non potrà mai accomunare "tutte le sinistre" finquando non permetterà di poter esprimere i propri principi nel rispetto di ogni opinione...

At 31/5/07 12:30, Blogger Lucio 

Effettivamente accomuna tutte le sinistre, specialmente quelle staliniste e finto-dialoghiste e buoniste. Se sta gente vuole dialogare, perchè, fa finta di, dialoga solo con chi accetta il dialogo, o con chi sta simpatica a loro? Tra dialogo e non-dialogo non si può dialogare vero? E allora a che cazzo serve il dialogo? Un'altra maschera.

At 1/6/07 09:41, Anonymous Anonimo 

Voterò contro la tua espulsione. Ma come si fa a votare?! Sul sito non c'è un form... bisogna solo mandare una mail alla redazione?

Aiutami (ed io aiuterò te)!

Mauro.

At 1/6/07 11:03, Anonymous Uyulala 

Come ti ho detto, uso pochissimo kilombo, per cui non ho capito dove dove votare (o in che modo). Oggi è il 1 Giugno e le votazioni dovrebbero essere aperte, ma non ho idea di come muovermi.

Intendo votare a tuo favore e ti spiego perchè:
Ho letto alcuni tuoi articoli e mi son trovata in disaccordo su varie cose. Gli eccessi non mi piacciono, ho punti di vista differenti per quanto riguarda la "questione" palestinese (perlomeno in alcune parti, non in tutte), tendo leggermente ad essere filo-ebraica (come religione, non come politica). Però queste sono opinioni MIE.
Ho quasi 45 anni e ho vissuto in gioventù epoche diverse da questa. Ne ho visto l'evoluzione e son rimasta disgustata, soprattutto dalla sinistra, che di sinistra ormai non ha più nulla. Non sono cristiana (i miei orientamenti spirituali ne sono immensamente lontani) però utilizzo volentieri alcune frasi evangeliche in quanto le reputo molto sagge. Una calza alla perfezione la realtà della sinistra: "Se il sale perde sapore chi glielo restituirà?"

Se la sinistra smette di occuparsi degli ultimi, dei malati, dei servizi al cittadino, smette di essere tale. Se la sinistra asseconda manìe dittatoriali, non mi interessa e ne contrasterò l'azione come posso e riesco.

Per quanto possa non essere d'accordo con te, per quanto ritenga che davvero tu sia esagerato nei modi, preferisco i tuoi modi all'ipocrisia. Almeno so cosa pensi e dove posso discutere con te.

Poi, che possa essere interessante o meno appartenere a kilombo, questo lo deciderò in seguito, a mio insindacabile giudizio. Però se mi spieghi come fare, voto perchè tu rimanga.

At 1/6/07 21:04, Blogger Lucio 

Grazie a tutti i pro e i contro. Per votare hanno fatto dell'altro casino, speriamo sia l'ultimo. Si vota qui .

At 3/6/07 14:43, Anonymous emmeppi 

Caro Lucio.
Ho votato contro.
Pero', ho consultato un sacco di manuali di filosofia, tant'e' che non ho ancora capito la logica secondo la quale ti riservi di censurare i commenti del tuo blog che ritieni ''cretini'' e poi protesti per un post censurato perche' ritenuto etc. etc....
Me tapino, cosa direbbe Hegel di me!?
La censura mi fa schifo, pero' non ho censurato nemmeno i post piu' offensivi sul mio blog...mi dovrei rileggere Aristotele?
Dai, non censurarlo, e rispondi...

At 3/6/07 18:02, Blogger Lucio 

Che sbagli io non è detto che devono, e possono, sbagliare pure gli altri.

At 4/6/07 18:21, Anonymous emmeppi 

Lucio,
questa tua risposta mi ha fatto ricordare una massima di Bossi che dopo aver sparato una delle sue solite stronzate rivelatasi assurda inconfutabilmente, alla domanda di un giornalista che chiese ''E mo' come la mettiamo?'' rispose: ''E vabbe', adesso non e' che dovete prendere tutto quello che dico per oro colato...''

At 4/6/07 18:31, Blogger Lucio 

Effettivamente non sono così superbo.



Add to Technorati Favorites Locations of visitors to this page