sabato, novembre 25, 2006
Anelli di fatto
Per chi se lo fosse perso, in Olanda il 23/9 scorso è accaduto un fatto che probabilmente cambierà, e molto, la storia e il futuro di questo continente, se non del mondo. Certo così sembra troppo altisonante a dirlo, ma, come diceva Nietzsche, "sono le parole più silenziose che portano la tempesta": tre persone si sono sposate. Non nel senso che tre persone si sono unite in tre differenti contratti matrimoniali, ma in uno solo, un uomo si è sposato con due donne. E tutto legalmente, un contratto riconosciuto, e garantito, dallo Stato. Il caso è quello di Victor de Bruijin, che ha stretto un'unione di fatto, che in Olanda è possibile anche di tipo plurimo, con due donne, Bianca e Mirjam. Ricordatevi questi nomi, perchè tra cinquant'anni saranno come quelli del primo bambino concepito in provetta, o della prima coppia che in Italia si è sposata civilmente. Come ha dichiarato de Bruijin, è un vero matrimonio a tutti gli effetti, nè più nè meno di tutti gli altri contratti matrimoniali. Ora, non sappiamo precisamente come la legge olandese regoli le unioni di fatto, ma, sta di fatto appunto, che il dado è stato tratto. La libertà comincia a espandersi. In un Paese in cui è ancora fantascienza pensare ai PACS, c'è da avere voglia di trasferirsi in Olanda. Se non fosse che non sappiamo mezza parola di olandese e che purtroppo noi italiani siamo condannati a rimanere attaccati come ceppe alle nostre terre di origine, altrimenti altro che saudade. Ma comunque c'è da essere fiduciosi, non esiste nessuna legge divina o fantomatici "principi non-negoziabili", le leggi ce le scriviamo noi e ce le possiamo scrivere come meglio crediamo. E, soprattutto, le possiamo cambiare.
 
Add to Technorati Favorites Locations of visitors to this page