sabato, ottobre 07, 2006
La città dei dannati
Come molti sanno, tutto il web è in palpitante attesa per la nascita della versione 2.0 di Tocque-trattino-ville, il cui sito intanto sonnecchia negli abituali fanatismi sionisti, tiriamo una bomba atomica sull'Iran, W Calderoli. Voci ben informate della rete dicono che questa 2.0, oltre ad essere un gran botto, sarà una specie di Srl, una cosa per fare soldi insomma, capitalizzare il patrimonio di Tocque-trattino-ville, ecco "capitalizzare", così si dice. E del resto sarebbe una cosa del tutto coerente con la linea Americamercatoindividuoberlusconiperaepere della città. Dal canto nostro non possiamo permetterci di parlare da pari a pari con una simile grande e nobile città, per le cui viuzze antiche si aggirano delle cittadine di tal fatta, ma, dando il nostro piccolissimo contributo per il suo restauro, che speriamo apprezzato, ci permettiamo di fornirle un consiglio per l'incisione da mettere sulla porta della suddetta augusta città. Eccola qui, l'incisione, altrettanto augusta, che proponiamo:


'Per me si va ne la città dolente,



per me si va ne l'etterno dolore,



per me si va tra la perduta genta.



Giustizia mosse il mio alto fattore;



fecemi la divina potestate,



la somma sapienza e 'l primo amore.



Dinanzi a me non fuor cose create



se non etterne, e io etterno duro.



Lasciate ogne speranza, voi'ch'intrate'.



Ecco, lasciate ogni speranza, voi che entrate.



PS: L'immagine è di colui che dà il nome alla città, un altro bastardo amerikano che non aveva capito un cazzo.

 
- posted by Lucio at 18:37 | View blog reactions


6 Comments:


At 9/10/06 19:12, Anonymous Tisbe 

Sei stato un tantino cattivello non credi? ;-)

At 10/10/06 19:46, Blogger Lucio 

Non proprio.

At 13/10/06 18:53, Anonymous Anonimo 

Era francese, asino. Studia!

At 13/10/06 19:37, Blogger Lucio 

Ano, prima ti avevo fatto la cortesia di rifiutartelo, ma visto che insisti... Sei la dimostrazione che a voi dannati di tochevil pure il cervello vi hanno distrutto le pubblicità di forza italia, come a tutti quelli di destra del resto. E non si spiegano altrimenti la vostra natura e i vostri post. Ti do un aiutino: "americano" va letto nello stesso modo che nel post di sotto riferito al Demone di terza classe Rocca

At 18/10/06 16:53, Anonymous tisbe 

Mah, gli anonimi sono sempre così noiosi ...

At 20/10/06 11:24, Blogger Lucio 

E che ci vuoi fare, sono di destra.



Add to Technorati Favorites Locations of visitors to this page