14:25 Decine le vittime degli attacchi israeliani

I bombardamenti israeliani hanno causato decine di vittime fra i civili libanesi. Secondo le stime provvisorie fornite dal ministro della Sanità, Mohammed Khalife, i morti sono 47 e i feriti più di 100. Gli aerei israeliani hanno colpito le postazioni dei miliziani di Hezbollah nel Libano meridionale, la valle della Bekaa e anche Beirut, dove è stato colpito l'aeroporto internazionale Rafik Hariri. Fra le vittime si contano molti minori. Nella comunità di Dweir sono stati uccisi dieci componenti dello stesso nucleo familiare. A Baflay sono morti sette consanguinei.


17:44 Bush: "Beirut? Parliamo del maiale"

"Presidente, non la preoccupa il fatto che l'aeroporto di Beirut sia stato bombardato?, non ci vede il rischio di scatenare una guerra più ampia?". La domanda di un giornalista americano arriva nella conferenza stampa congiunta del presidente Bush con il cancelliere tedesco Angela Merkel. Le prime battute della risposta di Bush spiazzano tutti: "Credevo che mi chiedessi del maiale", come lui chiama il cinghiale che gli verrà propinato a cena. "Del maiale, ti dirò domani, dopo che l'avrò mangiato". Poi, dopo avere strappato qualche risata e sollevato qualche perplessità, Bush formula la risposta seria.


Fonte: www.repubblica.it

Chissà cosa avrebbero potuto fare tutte queste vite interrotte... E adesso ci vediamo sul serio a settembre, per iniziare davvero sto blog su quello che ci interessa, quando i morti in quest'altra guerra saranno forse più che varie decine, tra gli applausi e l'amore per la morte, e poi si offendono se li chiamiamo "nazisti", degli israeliani e dei loro complici, sempre che i sionisti, bush, i destrosi, i forzaitalioti, i mostruosi eserciti invasori col loro fagotto carico di morte, "democrazia" la chiamano, la quinta colonna di quelli di sinistra che chi più chi meno stanno sulle loro stesse posizioni, forse pure loro anelano alla fine della vita umana, in parte o tutta o di qualche popolo o di qualche identità che non sia ancora quella della pubblicità e della spazzatura occidentale, in una grande catarsi apocalittica, va a sapere le motivazioni di sta gente, perchè solo queste o simili a queste possono essere, o credono, ma quando la smetteranno di far pompare queste balle non lo sappiamo, all'asse del male e del terrore Siria-Iran-Hamas-Hezbollah-echipiùnehapiùnemetta, quando l'unico asse che invade, ammazza e distrugge, cioè del male e del terrore, e dell'amore per la morte aggiungeremmo noi, ogni cosa è quello USA-Israele-Regno Unito, e complici, tutti questi insomma ci facciano il regalo di farci trovare ancora un mondo dove postare, magari pure con qualche fiore non ancora schiacciato da un carro armato.
 
- posted by Lucio at 17:34 | View blog reactions 30 comments
lunedì, luglio 10, 2006
Quella sera a Berlino nevicava
1- La vittoria di Prodi.

2 - L'elezione di Bertinotti alla Presidenza della Camera.


3 - L'elezione di Napolitano alla Presidenza della Repubblica.


4 - La vittoria del NO al Referendum sulla Costituzione.


5 - L'Italia Campione del Mondo.


5 eventi da segnarsi sul calendario, 5 come i rigori che ci hanno fatto vincere la coppa, 5 come le dita di una mano, di per sè deboli e isolate, ma se unite a pugno possono distruggere le montagne. Che sia un anno fortunato, per tutta l'Italia.

 
- posted by Lucio at 11:35 | View blog reactions 3 comments
La rivoluzione è rimandata a Settembre.


















Silvia Lentini, Autunno, tecnica mista su tela.
 
- posted by Lucio at 10:26 | View blog reactions 5 comments
Add to Technorati Favorites Locations of visitors to this page